CYBERMED NEWS

Concorso, emendamento “salva-graduatorie” anche nel ddl Lorenzin

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook

Cresce il rischio che il ddl Lorenzin “manchi” la conversione in legge entro la fine della legislatura e allora, in tema di concorso straordinario, la politica corre ai ripari. Con un emendamento alla Legge Bilancio – attualmente all’esame del Senato – che è la fotocopia esatta del provvedimento “salva-graduatorie” approvato un paio di settimane fa alla Camera. Stesso testo («il punteggio massimo di cui all’articolo 5, comma 1, lettera b), del Dpcm 298/94 è da intendersi comprensivo dell’eventuale maggiorazione prevista dall’articolo 9della legge 221/68»), stesso obiettivo: disinnescare la sentenza del 2015 con cui il Consiglio di Stato aveva ammesso che la maggiorazione riconosciuta ai rurali per l’attività professionale potesse superare i 35 punti. E rimuovere così la spada di damocle che da due anni pende sul capo del concorso straordinario proprio a causa di quella sentenza.


La riproposizione dell’emendamento, presentato da Italia dei Valori, nella Manovra per il 2018 mira come detto ad assicurare che il provvedimento vada in porto: il ddl Lorenzin, dopo il via libera di Montecitorio, deve tornare al Senato per la terza lettura e attualmente è sulla pista di parcheggio per lasciar passare la Legge di Bilancio. L’aria di elezioni però si fa sempre più forte e non c’è la certezza assoluta che il disegno di legge riesca a entrare nella lista dei provvedimenti da convertire assolutamente prima della chiusura delle Camere. La Legge di Bilancio, invece, va votata per la fine dell’anno e dà molte più garanzie. Sempre che la maggioranza delle forze politiche sia per l’accelerazione del concorso straordinario.

 

http://www.federfarma.it/Edicola/Filodiretto/VediNotizia.aspx?id=15832&titolo=Concorso,-emendamento-salva-graduatorie%94-anche-nel-ddl-Lore


Related Articles