CYBERMED NEWS

Antitetanici, Federfarma Servizi: si usi tracciatura per capire carenze

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook

Preoccupa anche Federfarma Servizi la carenza di vaccino antitetanico e immunoglobuline denunciata qualche giorno fa da un servizio di Striscia la Notizia. Perché l’irreperibilità rende impossibile il rifornimento delle farmacie del territorio da parte dei distributori, il cui ruolo invece consiste nella tutela della salute pubblica. Questo, in sintesi, il messaggio che l’associazione di categoria ha diffuso ieri in una nota stampa formata dal suo presidente, Antonello Mirone. «Nonostante le segnalazioni effettuate in questi mesi» spiega «i distributori si sono scontrati loro malgrado con quella che le Industrie interessate definiscono un’estrema difficoltà di produzione, soprattutto nel caso delle immunoglobuline».


L’Aifa ha cercato di rispondere a questa emergenza autorizzando l’importazione dall’estero di migliaia di dosi di vaccini e immunoglobuline, che finora però sono state destinate esclusivamente alla dispensazione nel canale ospedaliero. «Prendiamo atto» è allora la riflessione di Mirone «che in Italia la produzione di farmaci considerati obbligatori dalla Farmacopea Ufficiale è inferiore a quella di altri Paesi europei», dove vaccini e immunoglobuline sono normalmente reperibili. «A questo punto» continua la nota «in una situazione di emergenza strutturale, sarebbe interessante utilizzare il sistema di tracciatura che il nostro Ministero possiede per capire quali siano i flussi dei farmaci antitetanici sull’intero territorio nazionale. Anche per questo Federfarma Servizi conferma la propria disponibilità a un serio confronto con chi vorrà dedicare l’opportuna attenzione a questa emergenza sanitaria nazionale».

 

http://www.federfarma.it/Edicola/Filodiretto/VediNotizia.aspx?id=15843&titolo=Antitetanici,-Federfarma-Servizi-si-usi-tracciatura-per-cap


Related Articles
Categoria: